Osteopatia per sportivi

L’osteopatia rappresenta per gli sportivi un aiuto decisamente valido ai fini del recupero. Se è vero, infatti, che lo sport da un lato rappresenta un’importante fonte di benessere per le persone che lo praticano, è altrettanto vero, dall’altro lato, che un’attività fisica molto intensa rischia di causare continui traumi sportivi, che a loro volta potrebbero dare origine a recidive – nel caso in cui non vengano gestiti in maniera corretta: un rischio valido sia per gli sportivi amatoriali che per gli atleti professionisti.

trauma-sportivo

 

Proprio su questo punto interviene l’osteopatia, che identifica gli squilibri bio-meccanici e permette di trovare una soluzione ai diversi disturbi neuro-fisiologici dell’atleta, andando ad agire sulla struttura cranio sacrale, viscerale, fasciale e articolare.
Occorre mettere in evidenza che la visita osteopatica, specialmente se associata a un trattamento manipolativo, permette di prevenire i casi frequenti di lesioni sportive. Proprio per questo motivo, sempre più spesso le società professionistiche chiamano nei propri ranghi un osteopata, figura fondamentale all’interno dello staff sanitario sia nella fase precedente che nella fase successiva alla gara.

L’osteopatia, insomma, favorisce la salute dell’atleta, e permette di impedire, nel corso dell’anno agonistico, infortuni e recidive.
Va messo in evidenza, per altro, che le cause dei traumi sportivi possono essere diverse: piccoli traumi cui gli atleti normalmente non danno importanza, oppure lesioni dovute a sovraccarico o carico errato.
Lo scopo di un trattamento di tipo osteopatico basato sulla manipolazione è quello di ripristinare le disfunzioni fasciali e articolari, e al tempo stesso mantenere una buona postura e una buona ergonomia durante le gare e nel corso degli allenamenti. Potrebbe tornare utile, per altro, usare specifiche attrezzature e indumenti idonei all’attività che si sta svolgendo, sempre consultando il proprio osteopata.
Ulteriore compito dell’osteopata, infine, sarà quello di tenere sotto controllo le attività dello sportivo, monitorando l’evoluzione della sua salute – e degli eventuali traumi presenti – e indicandogli quali trattamenti eseguire, con quali modalità e secondo quali tempi.

Advertisements