10 Consigli per un’alimentazione Equilibrata

Seguire una dieta corretta e bilanciata non è importante solo in ambito estetico, ma è essenziale anche per il mantenimento di un buon stato di salute complessivo del nostro organismo. Alimentarsi correttamente infatti, non solo ci preserva da quei fastidiosi centimetri in più nel girovita, ma ci aiuta a tenere lontane diverse patologie come il diabete, l’obesità e le malattie cardiovascolari, oggi la prima causa di morte prematura nel mondo occidentale. Seguire una dieta corretta e varia è molto più facile di quanto sembri, vi basterà tenere a mente 10 semplici consigli del nutrizionista ed applicare, come in ogni altro ambito, un pizzico di buon senso. Andiamo ad elencare queste 10 pratiche regole per alimentarsi in maniera sana ed equilibrata:

1) L’importanza di frutta e verdura: L’essere umano, in origine, era un erbivoro raccoglitore, che basava la sua intera alimentazione sull’ingestione di grandi quantità di frutta e verdura. I cereali, la carne e le bevande artificiali vennero dopo, ed il nostro corpo, per così dire, non è ancora del tutto abituato a queste ‘novità’. Per assicurarsi di mantenere un’alimentazione sana e bilanciata quindi, bisognerebbe assumere almeno 5 porzioni di verdura e 3 di frutta ogni giorno, così che essere rappresentino il 50-60% delle calorie che ognuno di noi assume complessivamente.

40_frutta-verdura

2)Bilanciare i macronutrienti: Per macronutriente si intende una sostanza alimentare (proteine, lipidi e grassi) di cui il corpo non può fare a meno. La cosa più importante nell’alimentazione è l’equilibrio, soprattutto tra i macronutrienti che devono essere ingeriti quotidianamente in maniera bilanciata. E’ importante assicurarsi che almeno il 50% delle calorie totali provengano da carboidrati, che almeno il 25% provengano dalle proteine e che la restante quota derivi dall’assunzione dei grassi.

3)Evitare cibi preconfezionati: E’ sempre meglio evitare cibi confezionati e quindi trattati industrialmente e poco freschi. Tali alimenti contengono pochi nutrienti come vitamine e sali minerali, mentre sono spesso ricchi di calorie, di grassi e di zuccheri. E’ sempre meglio cucinare da soli i pasti. Ne guadagnerete in salute ed in sapore.

cibi-freschi

4)Evitare prodotti raffinati: Farine 00, zucchero bianco ed altri prodotti raffinati industrialmente non sono amici della nostra salute. Questi alimenti infatti, sono privati delle fibre e delle vitamine necessarie al nostro organismo, oltre che ad essere ricchi di calorie e zuccheri.

5)Bere molta acqua: Il 65% del nostro organismo è fatto d’acqua, ed il mantenimento di livelli ottimali di questo liquido è essenziale per un buono stato di salute. L’acqua inoltre, aiuta a digerire meglio ed aumenta la sensazione di sazietà, contribuendo a dilatare le pareti dello stomaco (che comunicano al cervello la sensazione di sazietà).

acqua_bicchiere_rubinetto_bere

6)Mastica bene: La masticazione è il primo processo digestivo, nonché una tappa essenziale per la nostra salute. Masticando bene i cibi infatti, ne si aumenta la digeribilità. Inoltre masticare a lungo aumenta la sensazione di sazietà, in quanto nella bocca è presenta l’amilasi, un enzima che aiuta a scindere gli amidi e che quindi fa salire i valori della glicemia più rapidamente (sistema che controlla la fame) nel nostro organismo.

7) Aiutati con i colori: Un modo per essere sicuri si seguire un’alimentazione varia? Garantire che a tavola compaiano colori diversi. Ogni colore di vegetali o frutti infatti, nasconde una proprietà benefica per il nostro copro. Si va dalle proprietà antiossidanti e drenanti dei frutti e dei vegetali viola (melanzane, mirtilli), alle proprietà rinfrescanti ed idratanti di quelli verdi (rucola, lattuga, mela). I frutti arancioni e gialli invece, sono ricchi di vitamine, essenziali per la salute del nostro organismo.

8) Evita di cuorecere troppo i cibi: Cuocendo troppo i cibi si rischia di disidratarli eccessivamente e di far perdere loro vitamine e sali minerali importanti per la nostra salute. Inoltre cotture troppo aggressive, che tendono a bruciare i cibi, potrebbero favorire lo sviluppo di molecole protoncogene (fattore di rischio nell’insorgenza di tumori).

se_si_brucia_il_cibo

9) Cucina solo ciò che è necessario, evita avanzi e sprechi: Il miglior modo per evitare di eccedere? Non avere a disposizione il cibo! E’ bene quindi cucinare solo ciò che è strettamente necessario.

10) A fine pasto una bella camminata: L’attività fisica moderata, aiuta la digestione e favorisce lo smaltimento delle calorie in eccesso.

coppia-camminare-natura

Annunci