Trattamento Manipolativo Osteopatico per Curare il Mal di Testa

Dal quinto secolo, sono arrivati a noi, documenti che ci mostrano come veniva trattata la cefalea, con aggregati tutti gli studi su questa patologia e le varie spiegazioni con cui si giustificava tale sindrome. Alcuni lo riconducevano al freddo severo o a un esposizione eccessiva al sole, o addirittura alla fatica del lavoro. Nell’undicesimo secolo, si pensava che fosse dovuta a cibi freddi nel pasto. Era, inoltre, opinione comune che una irritazione riflessa dei nervi gastrici comportasse un attacco di emicrania. Intorno al 1873 si diceva che la cefalea fosse correlata all’asma ed ad uno stato convulsivo. Nel 1932 Rilay asseriva che l’attacco avveniva quando vapori tossici entravano nel circolo sanguigno cerebrale. Alcuni erano, invece dell’opinione che la cefalea fosse causata da una tensione dei muscoli oculari.
Un piccolo  gruppo di ricercatori concluse qualche anno più tardi che la causa era da ricercare nella adesione delle membrane cerebrali e ad una eccessiva produzione di liquido cerebro-spinale.

Si suppone che gran parte della popolazione abbia sofferto per brevi o lunghi periodi di cefalea che comunque non è da considerarsi una malattia mortale ma bensì un sintomo, tuttavia, i suoi attacchi sono così intensi che, a causa della grande pressione, i nervi nel cranio pulsano in maniera intermittente ed il paziente trova difficile svolgere le azioni quotidiane più semplici.  La cefalea può essere classificata in diversi gradi di importanza quella più comune è il cosiddetto tipo primitivo, di cui non si conosce la causa: altri di rilevanza media sono la cefalea tensiva e l’emicrania, per passare a casi più cronici come la cefalea cervicogenica.

Spesso l’ utilizzo di FANS (farmaci anti-infiammatori) risultano un  rimedio più semplice ma nella maggior parte dei casi diventa un abuso che non porta a risolvere il problema e  ci si ritrova a tamponare  il primo  e crearne altri molto più seri a causa degli effetti collaterali dei medicinali.

woman getting a head and shoulder massage

Un’ alternativa ai medicinali è l’utilizzo di rimedi naturali come il trattamento manipolativo osteopatico. Questo tipo di terapia non presenta  effetti  collaterali come i medicinali ed è generalmente gradevole per il paziente. L’approccio dell’Osteopata al paziente con cefalea è olistico, cioè tiene conto di tutto il benessere del corpo e non solo della testa, infatti la causa di questo disturbo può risiedere oltre che nella testa in parti del corpo decentrate come la schiena o le articolazioni inferiori. Molte delle cefalee hanno un origine miotensiva, causata dalla tensione del tratto cervicale. Gli osteopati lavorano con le loro mani usando  tecniche di trattamento, che possono includere delle manipolazioni sui tessuti molli, fino  all’ immobilizzazione articolare passiva.

L’osteopatia risulta oltre che benefica anche curativa permettendo ai muscoli interessati di allentare la tensione apportando un notevole beneficio nel tempo. Spesso questo disturbo può essere riscontrato anche in persone che hanno subito dei forti traumi nella zona cervicale come i colpi di frusta.

E’ possibile comunque classificare diverse cause che favoriscono la comparsa di cefalee croniche come:
– sinusite;
– disturbi della vista;
– colpo di frusta;
– stress;
– problematiche occlusali;
– cattiva postura;

In tutti questi casi l’osteopata fornisce un ottimo rimedio alla diminuzione di tutti i sintomi e in alcuni casi risolve completamente il problema all’origine.

Advertisements